Venerdì 04 Marzo 2011

Immigrati/ Napolitano: Frontiera di un paese è frontiera Europa

Ginevra, 4 mar. (TMNews) - La frontiera dell'Ue non può essere lasciata ai singoli Paesi. Lo ha detto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, intervenendo ad una seduta del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni unite, a Ginevra. "La gestione della frontiera della Ue non può essere lasciata ai singoli Stati membri, non è la frontiera di un paese", ha detto il Presidente."I recenti, tristi eventi nel Mediterraneo - ha aggiunto Napolitano - dimostrano che la Ue deve portare a termine il compito di realizzare uno spazio comune di libertà. Sicurezza e giustizia, definendo tra l'altro regole migliori su diritto d'asilo e protezione dei rifugiati". Secondo Napolitano "barriere e discriminazione portano isolamento e declino". E da questo punto di vista "la lotta contro le forme di razzismo, discriminazione, xenofobia e simili intolleranze non è solo una obbligazione internazionale ma anche la migliore risposta nell'interesse comune dell'umanità".

Mda/Sar

© riproduzione riservata