Domenica 06 Marzo 2011

Inflazione/ Cgia: Per spesa famiglie rischio aumento di 860 euro

Roma, 6 mar. (TMNews) - Il carovita rischia di alleggerire i portafogli delle famiglie, con un possibile aumento della spesa media di quasi 860 euro. Lo sostiene l'ufficio studi della Cgia di Mestre in base a un'elaborazione su dati Istat, sottolineando che "l'aumento dei prezzi rilevati nell'ultimo anno potrebbe far aumentare la spesa media delle famiglie di 857,3 euro". Sul territorio il picco più elevato potrebbe essere al Nord (989,3 euro in più, pari al +2,95%), mentre più contenuti sono i possibili rialzi al Centro (897,9 euro, +2,94%) e al Sud (+634,8 euro, +2,76%). Questi risultati - spiega la Cgia - derivano dall'ipotesi che l'aumento degli ultimi 12 mesi (+2,4% annuo a febbraio) non abbia modificato i comportamenti di spesa delle famiglie. Le più colpite dagli aumenti, secondo lo studio, rischiano di essere le famiglie dei lavoratori autonomi (artigiani e commercianti): nell'ultimo anno l'incremento potrebbe attestarsi al 2,94%, pari in termini assoluti a 1.017,7 euro. I nuclei con a capo un imprenditore o un libero professionista, invece, potrebbero vedersi aumentare la spesa familiare di 1.289,6 euro (+2,91%). Non dovrebbe andare molto meglio alle famiglie dei dirigenti e degli impiegati: l'aumento della spesa potrebbe toccare i 1.098,6 euro (+2,89%).

Glv

© riproduzione riservata