Domenica 06 Marzo 2011

Valanga Belluno, estratta viva sotto la neve donna dispersa

Roma, 6 mar. (TMNews) - E' stata estratta viva da sotto la neve la donna dispersa nella valanga in Val Di Zoldo, nel bellunese. La sciatrice aveva con sè l'Arva ed è stata quindi individuata subito, illesa. La valanga ha travolto una quindicina di sciatori, e sono rimaste ferite altre due persone, in modo non grave. La sciatrice, C.D. di Fanna, in provincia di Pordenone, è stata ritrovata illesa grazie all'Arva - sottolinea il soccorso alpino del Veneto. La valanga, di "ampie dimensioni", si è staccata sul San Sebastiano, versante zoldano, a 1.900 metri di quota e si è sviluppata per un centinaio di metri. L'allarme è scattato poco prima di mezzogiorno, quando diverse persone appartenenti ai gruppi che stavano scendendo dalla montagna, compresa una comitiva austriaca, hanno avvertito il 118. Tre elicotteri, Suem di Pieve di Cadore, Treviso e Trento, e le squadre del Soccorso alpino della Valle di Zoldo e contermini, con 4 unità cinofile, si sono immediatamente diretti verso Van delle Forcelle, dove è avvenuto il distacco. Nel frattempo i compagni di escursione della donna hanno iniziato a cercarla e, dopo averla individuata dopo circa un quarto d'ora sotto la neve grazie ai segnali dell'Arva, la hanno estratta incolume. La donna è stata trasportata dall'eliambulanza, in via precauzionale, all'ospedale di Belluno, per verificare le sue condizioni. Altri due sciatori infortunati, uno con problemi al ginocchio, sono stati accompagnati agli ospedali di Treviso e Trento. I soccorritori hanno quindi bonificato l'intera superficie della valanga per escludere la presenza di altre persone.

Gtu

© riproduzione riservata