Sabato 12 Marzo 2011

Crisi/ Cisl: Persi 110mila occupati, a febbraio 430mila in Cig

Roma, 12 mar. (TMNews) - In un anno il mercato del lavoro ha perso 110mila occupati; crescono invece di 58mila unità i disoccupati e di 132mila gli inattivi. E' quanto rileva l'osservatorio mensile su occupazione e cassa integrazione della Cisl. "I dati sull'occupazione di gennaio sono inequivocabili - ha sottolineato il segretario generale aggiunto Giorgio Santini - occupazione maschile, femminile, giovanile, numero degli scoraggiati e relativi tassi di inattività sono tutti in peggioramento rispetto al mese precedente". Il sindacalista ha affermato che "il passaggio tra dicembre e gennaio, con la scadenza di molti contratti a termine e collaborazioni a progetto, conferma un periodo critico in una situazione complessiva di crisi economica e occupazionale". La cassa integrazione è risultata in calo su base annua, ma è "preoccupante" il nuovo aumento congiunturale nel mese di febbraio, ha aggiunto Santini, in particolare per la Cig in deroga e quella straordinaria. La stima della Cisl dei lavoratori equivalenti in cassa integrazione a febbraio è di oltre 430mila. "Diventano sempre più urgenti - ha concluso Santini - la firma di un nuovo accordo Governo, Regioni, parti sociali sull'utilizzo degli ammortizzatori in deroga e delle politiche attive; un investimento, regione per regione, su politiche attive del lavoro, formazione e processi di ricollocazione; il varo di incentivi mirati alle nuove assunzioni, a partire da una maggiore incentivazione dell'apprendistato e dal credito di imposta; politiche di sviluppo che comprendano accordi per attrazione di nuovi investimenti e percorsi di riconversione produttiva, a partire dalle vertenze aperte, per ridare prospettive alla ricollocazione dei lavoratori e all'occupazione". (segue)

Vis

© riproduzione riservata