Lunedì 14 Marzo 2011

Usa/ Obama: è arrivato momento di fare legge per controllo armi

Washington, 14 mar. (TMNews) - E' arrivato il momento per i legislatori americani di affrontare la questione del controllo delle armi da fuoco nel tentativo di evitare tragedie come la sparatoria di Tucson, in Arizona, costata la vita a sei persone a febbraio scorso. Lo ha affermato il presidente americano Barack Obama in un raro intervento sulla materia pubblicato ieri sull'Arizona Daily Star, il più grande quotidiano di Tucson. Per Obama il primo passo ispirato al "buon senso" è la creazione di un sistema di controllo dei precedenti penali per tutti coloro che vogliono acquistare un'arma. "So che ogni volta che proviamo a parlare di controllo di armi, si scatenano grosse polemiche", ha esordito il leader americano. "Ciò nonostante - ha proseguito - se il buon senso prevale, credo che possiamo andare oltre le differenze che nascono dalla discussione e oltre i dibattiti politici sterili per trovare un modo intelligente di rendere la nostra nazione più sicura e più forte". Gabrielle Giffords, deputata dell'Arizona, è stata ferita da un proiettile alla testa in seguito alla sparatoria che ha provocato sei morti e 13 feriti l'8 gennaio scorso nel parcheggio di un supermercato di Tucson, dove Giffords incontrava i suoi sostenitori. La deputata si è salvata per miracolo e da allora è in riabilitazione. Dopo questo attacco, gli americani - sostiene il presidente americano - hanno evitato di puntare il dito o criticare (...) il dolore altrui: "Restano delle conseguenze di un fatto reale e terribile. Un uomo dichiarato inetto a servire nell'esercito, un uomo che le nostre università hanno giudicato troppo instabile per farlo studiare, un uomo apparentemente incline alla violenza, ha potuto entrare in un negozio e comprare un fucile", ha concluso Obama.

vgp

© riproduzione riservata