Lunedì 14 Marzo 2011

Ruby/ Emissari in Marocco, Pm Roma apre inchiesta

Roma, 14 mar. (TMNews) - La Procura di Roma ha aperto una inchiesta rispetto ai presunti emissari inviati in Marocco per corrompere un funzionario dell'anagrafe, al fine di falsificare l'atto di nascita di 'Ruby Rubacuori', al secolo Karima El Mahroug. L'accusa rubricata dagli inquirenti di piazzale Clodio è quella di tentata corruzione. Gli accertamenti sono stati avviati sulla base di una denuncia presentata da Nicolò Ghedini, il difensore di Silvio Berlusconi. Il fascicolo è aperto contro ignoti.

nav

© riproduzione riservata