Mercoledì 23 Marzo 2011

Algeria/ Caos case: scontri ad Algeri, più di 100 feriti

Algeri, 23 mar. (TMNews) - Più di cento persone sono rimaste ferite, tra cui un neonato, negli scontri avvenuti oggi tra giovani di un quartiere popolare di Algeri e forze dell'ordine, mentre aumenta l'insoddisfazione per la mancanza di abitazioni. La tensione era alta già alle prime ore del mattino, con l'arrivo delle gru per demolire le baracche illegali a Cité de France, una zona popolare vicino al ministero della Difesa. Poi, nel pomeriggio, si sono affrontati giovani armati di pietre e centinaia di poliziotti anti-sommossa. Tra i feriti, secondo alcuni testimoni, ci sarebbero anche alcuni poliziotti e un bambino di 7 mesi. Il presidente Abdelaziz Bouteflika si è impegnato, dalla sua rielezione nel 2009, a costruire un milione di case nel quadro di un piano quinquennale (2009-2014), ma il processo avanza lentamente, nonostante un finanziamento di più di 155 miliardi di dollari. In Algeria, dall'inizio dell'anno, si susseguono proteste e tafferugli quasi quotidianamente. A gennaio, negli scontri durante le manifestazioni contro l'aumento del costo della vita, erano morte cinque persone e circa 800 erano rimaste ferite.

Pca

© riproduzione riservata