Sabato 26 Marzo 2011

Calcio/ Mazzarri: Milan-Inter? Il Napoli fa la corsa su se stesso

Roma, 26 mar. (TMNews) - Con il suo Napoli terzo in classifica a -1 dall'Inter e a -2 dalla capolista Milan, Walter Mazzarri preferisce comunque pensare alla sua squadra "e alla difficilissima partita contro la Lazio", piuttosto che al risultato del derby della Madonnina. "Guardo solo a noi, c'è poco da guardare gli altri", ha detto oggi il tecnico degli azzurri. "Dobbiamo dare il massimo noi, questo è fondamentale. Non dobbiamo fronteggiarci solo con Milan ed Inter ma con tutti. Ci sono 24 punti in palio e noi dovremo guardare sopra e sotto, ma soprattutto badare a mantenere questa media fino alla fine". La trentunesima giornata del campionato di Serie A presenterà sabato 2 aprile il derby Milan-Inter e poi alla domenica pomeriggio Napoli-Lazio. "Saranno 8 finali, facciamo la corsa solo su noi stessi", ha detto Mazzarri. "Credo che la nostra forza è stata quella di non guardarla mai la classifica. E continueremo a non farlo. Veniamo da 2 vittorie importanti, ma basterebbe poco per calare. Dobbiamo conservare il nostro equilibrio, dobbiamo migliorare, crescere e tutto il resto non ci deve riguardare". E la corsa scudetto "si deciderà all'ultima giornata". Oltre alla posizione di classifica, al Napoli arrivano complimenti anche per la qualità del gioco. "Ci riempiono di orgoglio", ha detto Mazzarri. "Significa che si è lavorato bene. Al di là del risultato, questa squadra piace come spirito, come gioco, come mentalità e anche estetica. E' piacevole vedere il Napoli interpretare le partite e questo aspetto è un motivo di grande soddisfazione. Il Napoli piace non solo ai tifosi ma anche agli sportivi che amano il calcio". Il fatto che la squadra sia coinvolta nella lotta scudetto, potrebbe togliere serenità alla squadra? "Siamo in una condizione di entusiasmo e di fascino", ha ammesso Mazzarri. "Noi non abbiamo calciatori storicamente allenati a lottare per il vertice. Siamo giovani, ci sono ragazzi pieni di voglia di far bene. Io quando parlo con loro voglio trasmettere serenità. Mancano due mesi e dobbiamo affrontarli esattamente come abbiamo affrontato psicologicamente l'intera stagione".

CAW

© riproduzione riservata