Giovedì 31 Marzo 2011

Libia/ Ministro Hague: Gb non darà immunità a Mussa Kussa

Roma, 31 mar. (TMNews) - La Libia non concederà l'immunità all'ex ministro degli Esteri libico Mussa Kussa, che si è dimesso e ha riparato nella capitale britannica. Lo ha riferito il ministro degli Esteri britannico William Hague. Commentando però la defezione del capo ella diplomazia libica, hague non ne ha sottovalutato la portata politica. Il regime libiico, ha detto il ministro britannico "si sgretola dall'interno. Le sue dimissioni mostrano che il regime di Gheddafi, che ha già patito defezioni significative, è ormai diviso, sotto pressione e si sgretola dall'interno. Gheddafi dovrebbe domandarsi chi sarà il prossimo a lasciare. Mussa Kussa non si vedrà offrire l'impunità dalla giustizia britannica né da quella internazionale. Adesso viene interrogato da responsabili britannici e collabora volontariamente". Il ministro libico degli Affari esteri, Mussa Kussa, ha annunciato ieri le sue dimissioni al suo arrivo a Londra: "Possiamo confermare - aveva detto il Foreign office - che Mussa Kussa e venuto qui di sua spontanea volontà. Ci ha detto che si è dimesso dalle sue funzioni", è stato aggiunto. L'ex capo della diplomazia di Tripoli, fino a due giorni fa uomo di punta del regime di Muammar Gheddafi, è arrivato a Londra dopo un soggiorno di due giorni in Tunisia, che egli stesso aveva presentato come una "visita privata". Mussa Kussa è una delle principali figure del governo di Gheddafi e il suo ruolo era quello di rappresentare il regime all'estero, cosa che non desidera più fare", aveva spiegato il Foreign Office oero. "Incoraggiamo quelli dell'entourage di Gheddafi a lasciarlo ed optare per un migliore futuro per la Libia che permetta una transizione politica e una vera riforma, in risposta alle aspirazioni del popolo libico", aveva concluso il ministero britannico degli Affari esteri nella sua nota.

Rcc/Est

© riproduzione riservata