Sabato 02 Aprile 2011

A Bologna carabiniere uccide la convivente e si costituisce

Roma, 2 apr. (TMNews) - Tragedia familiare nel bolognese: a Baricella un carabiniere al culmine di una lite ha ucciso la convivente colpendola alla testa con un corpo contundente, poi si è costituito. Questa mattina - spiegano in una nota i carabinieri del comando provinciale di Bologna - nel corso di un litigio per motivi familiari, su cui sono in corso accertamenti, un militare dell'arma di 45 anni, ha colpito al capo la convivente, un'italiana 35enne, con un corpo contundente, provocandone la morte. Il fatto si è svolto all'interno della casa della coppia a Baricella. Il militare, che presta servizio a Bologna in incarichi non operativi, ha poi portato la figlia di 2 anni dai familiari, ed è andato a costituirsi al Commissariato di di Faenza. Sono in corso gli accertamenti da parte del Reparto Operativo del comando provinciale carabinieri di Bologna al fine di ricostruire l'esatta dinamica dell'accaduto.

Red/Gtu

© riproduzione riservata