Domenica 10 Aprile 2011

Papa: Resurrezione oltrepassa nostra ragione, richiede atto fede

Roma, 10 apr. (TMNews) - La resurrezione è qualcosa che "oltrepassa i limiti della nostra ragione" e dunque "richiede un atto di fede". Lo ha sottolineato papa Benedetto XVI, parlando a piazza S.Pietro per l'angelus domenicale. "Anche tra i cristiani, - ha spiegato il papa - la fede nella risurrezione e nella vita eterna si accompagna non raramente a tanti dubbi, a tanta confusione, perché si tratta pur sempre di una realtà che oltrepassa i limiti della nostra ragione, e richiede un atto di fede. Nel Vangelo di oggi - la risurrezione di Lazzaro - noi ascoltiamo la voce della fede dalla bocca di Marta, la sorella di Lazzaro. A Gesù che le dice: 'Tuo fratello risorgerà', ella risponde: 'So che risorgerà nella risurrezione dell'ultimo giorno' (Gv 11,23-24). Ma Gesù replica: 'Io sono la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muore, vivrà' (Gv 11,25-26)". Ha aggiunto il papa: "Ecco la vera novità, che irrompe e supera ogni barriera! Cristo abbatte il muro della morte, in Lui abita tutta la pienezza di Dio, che è vita, vita eterna. Per questo la morte non ha avuto potere su di Lui; e la risurrezione di Lazzaro è segno del suo pieno dominio sulla morte fisica, che davanti a Dio è come un sonno".

Adm

© riproduzione riservata