Lunedì 11 Aprile 2011

Costa Avorio/ Parigi: Vogliamo evitare "un bagno di sangue"

Parigi, 11 apr. (TMNews) - La partecipazione della Francia ai bombardamenti in Costa d'Avorio mira a scongiurare "un bagno di sangue". E' quanto ha dichiarato Henri Guaino, consigliere speciale del Presidente francese Nicolas Sarkozy. "La Francia non vuole cacciare Laurent Gbagbo militarmente", ha detto Guaino ai microfoni della tv France 2, sottolineando che "l'intervento militare francese è stato richiesto dall'Onu per proteggere i civili". La forza Licorne "lavora con l'Onuci (i caschi blu presenti in costa d' Avorio) per scongiurare che si arrivi a un bagno di sangue ad Abidjan", ha aggiunto. Alla domanda sul perché sia stato chiesto l'intervento della Francia, Guaino ha risposto: "Perché i soldati francesi sono in Costa d'Avorio da tempo". La forza Licorne è presente nel Paese africano dal settembre 2002, sotto mandato Onu. Al momento conta oltre 1.500 soldati. (fonte Afp)

Sim

© riproduzione riservata