Martedì 12 Aprile 2011

Libia/ Ue prepara missione umanitaria per Misurata sotto assedio

Roma, 12 apr. (TMNews) - L'Unione europea prosegue i preparativi per il suo progetto di missione militare-umanitaria per dare aiuto a Misurata, la terza città della Libia sotto assedio da parte delle forze di Gheddafi. Riuniti a Lussemburgo i ministri degli esteri Ue stanno discutendo il quadro "operativo" della missione e valutando i vari possibili scenari. In linea di massima il piano prevede la mobilitazione "di alcune centinaia di soldati al massimo", ha riferito una fonte diplomatica. La missione, al momento, è dotata di un budget di 7.9 milioni di euro e avrà base operativa a Roma mentre alla sua guida è stato chiamato un vice-ammiraglio italiano, Claudio Gaudiosi. Per poter prendere effettivamente il via, però, la missione deve essere autorizzata dalle nazioni Unite e in particolare dall'ufficio Onu per gli Affari Umanitari diretto da Valerie Omos. E la Omos sembra avere ancora qualche perplessità. Una fonte diplomatica spiega: "la signora Amos gioca un ruolo chiave nel dossier e per il momento sta preferendo valutare se l'obbiettivo di portare aiuto a Misurata non possa essere ottenuto con metodi puramente civili senza are rcorso a mezzi militari". A sua volta il ministero libico degli esteri ha anticipato che qualsiasi tentativo di "ingresso militare sul territorio libico anche se spacciato come missione umanitaria" incontrerà "una resistenza feroce".

vgp

© riproduzione riservata