Giovedì 21 Aprile 2011

Apple/Utile I trim. +95%, volano le vendite dell'iPhone

New York, 21 apr. (TMNews) - Nuovo trimestre sopra le attese degli analisti per Apple, che mercoledì ha reso noto di aver chiuso il secondo trimestre dell'anno fiscale 2011 con un utile quasi raddoppiato. L'utile netto è stato infatti di 5,99 miliardi di dollari, o 6,40 dollari per azione, il 95 per cento in più rispetto a 3,07 miliardi o 3,33 dollari per azione dello stesso periodo dell'anno prima. Il fatturato è salito dell'83 per cento a 24,7 miliardi. Le previsioni degli analisti erano per utili di 5,39 dollari per azione su un fatturato di 23,4 miliardi. L'aumento della domanda dell'iPhone ha compensato le vendite dell'iPad, che sono state sotto le attese. Apple ha venduto 18,7 milioni di iPhone, più dei 16,3 previsti dagli analisti, ma ha fatto peggio delle previsioni con gli iPad, 4,69 milioni contro 6,1 previsti. Meglio del previsto anche le vendite dei computer Macintosh, e un po' sotto le previsioni quelle dell'iPod. Apple supera da anni le stime degli analisti e questo trimestre non ha fatto eccezione. Secondo una classifica compilata dall'agenzia Bloomberg, Apple fa meglio delle previsioni da 28 trimestri consecutivi. Ora gli occhi degli analisti sono tuttavia puntati sul trimestre in corso, nel quale si potrebbero sentire gli effetti del terremoto e tsunami in Giappone che ha colpito le fabbriche di vari fornitori di componenti. Apple ha reso noto mercoledì che l'utile nel trimestre in corso sarà di 5,03 dollari per azione su un fatturato di 23 miliardi, mentre gli analisti prevedevano 5,25 e 23,8. In un comunicato che accompagnava i risultati, l'amministratore delegato Steve Jobs ha detto che Apple "continuerà a innovare su tutti i fronti" nel 2011. Jobs è da tre mesi in licenza per ragioni mediche, per una malattia non precisata, e ha ceduto la gestione quotidiana al direttore operativo Tim Cook.

A24-Riv/Coa

© riproduzione riservata