Mercoledì 27 Aprile 2011

Libia/ Reguzzoni: Lega non contro governo,eviteremo danni Paese

Roma, 27 apr. (TMNews) - La Lega farà valere le proprie ragioni, sulla crisi libica, ma nessuno si aspetti che il Carroccio agisca contro il governo. Lo ha detto il capogruppo leghista Marco Reguzzoni parlando durante la riunione congiunta delle commissioni Esteri e Difesa di Camera e Senato. "La situazione attuale - ha sottolineato - è la diretta conseguenza di quanto deciso dagli alleati europei e americani, e i rapporti con gli alleati non possono essere messi in discussione. Noi intendiamo utilizzare tutto il nostro peso politico per evitare ulteriori danni al Paese. Ma questa non è una posizione contro il governo, è dentro il governo. Si mettano l'anima in pace coloro che fanno paragoni con il governo Prodi". La Lega non fa retromarcia e un voto in Parlamento non è necessario, ha detto Reguzzoni rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano come voterebbe il Carroccio se venissero presentate delle mozioni sulla politica estera dall'opposizione. "Non c'è nessuna retromarcia - ha puntualizzato - la Lega resta della sua posizione, siamo fermamente contrari all'uso della forza, ma non credo che la situazione (il voto in Parlamento, ndr) si porrà. Il presidente Napolitano ha già detto che la risoluzione comprende già questa evoluzione in Libia, e quindi il parere delle Camere non serve".

Adm/Lux

© riproduzione riservata