Mercoledì 04 Maggio 2011

Bin Laden/ Parigi: Possibili rappresaglie contro la Francia

Parigi, 4 mag. (TMNews) - Dopo la morte di Bin Laden, la Francia teme "di essere oggetto di rappresaglie". Lo ha detto il ministro dell'Interno francese, Claude Guéant, alla radio Rtl. "Le minacce sono dovunque e temiamo che la Francia effettivamente possa essere oggetto di rappresaglie e di volontà di vendetta, come gli Stati Uniti e altri Paesi amici", ha messo in guardia il ministro. Nel quadro del piano Vigipirate, a livello Rosso dal 2005, "ieri ho dato istruzioni per rafforzare i pattugliamenti e le misure di precauzione. Ci adatteremo alla situazione", ha proseguito il ministro. "L'anno scorso in Francia, sono state fermate 96 persone per azioni legate al terrorismo, e 36 di queste sono state arrestate", ha sottolineato Guéant. Il ministro ha poi parlato anche delle "minacce contro gli interessi francesi e i connazionali all'estero". In particolare si è detto preoccupato della "situazione in Sahel" dove quattro francesi sono ostaggio di al Qaida nel Maghreb islamico (Aqmi)- "Bisogna sapere che, a causa della guerra in Libia, un certo numero di armi sono state trasferite nella zona occupata da a Aqmi, in particolare nel Mali". (Fonte Afp)

Bla

© riproduzione riservata