Giovedì 05 Maggio 2011

Bin Laden/ Stampa saudita: Tradito da al Zawahiri

Riad, 5 mag (TMNews) - Sarebbe stati gli egiziani di al Qaida, guidati dal numero due dell'organizzazione, Ayman al Zawahiri, a tradire Osama bin Laden, rivelando agli americani dove si nascondeva. Un tradimento giustificato dalle divergenze tra Bin Laden e al Zawahiri, secondo quanto scrive oggi il giornale saudita al Watan, citando "una fonte regionale molto vicina al dossier del terrorismo". La fonte ha dichiarato che il corriere di Bin Laden, che ha portato gli americani fino al covo di Abbottabad, in Pakistan, lavorava in realtà per Zawahiri. Secondo al Watan, il corriere sarebbe un pachistano, e non un kuwaitiano, la cui identità sarebbe stata rivelata agli Usa da alcuni detenuti di Guantanamo. Sarebbe stato lui a guidare gli americani fino a Bin Laden, facendo finta di non sapere di essere seguito. "Gli egiziani di Al Qaida, che dirigono di fatto l'organizzazione, hanno cercato dopo la malattia di Bin Laden nel 2004 di prendere il controllo di Al Qaida", scrive oggi il quotidiano, aggiungendo che sarebbero stati loro a convincere Bin Laden a lasciare le zone tribali pachistane del nord-ovest, roccaforte dei suoi alleati talebani, e a rifugiarsi a Abottabad, dove è stato ucciso domenica scorsa. Gli egiziani avrebbero organizzato il piano per eliminare Bin Laden lo scorso autunno, dopo il ritorno dall'Iran del leader egiziano Saif al-Adl.

Sim

© riproduzione riservata