Mills/ Berlusconi in aula, in Tribunale in aula senza parlare

Mills/ Berlusconi in aula, in Tribunale in aula senza parlare Giudici revocano contumacia.In strada fans e contestatori Premier

Mills/ Berlusconi in aula, in Tribunale in aula senza parlare
Milano, 9 mag. (TMNews) - Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, è arrivato al palazzo di giustizia di Milano per partecipare all'udienza del processo Mills. Il premier è entrato in auto dall'ingresso laterale di via Freguglia sfilando di fronte alle telecamere e ai pochi sostenitori che lo aspettavano dietro le transenne.E' la prima volta che il Premier prende parte a questo processo in cui è accusato da corruzione in atti giudiziari. I giudici hanno quindi provveduto a revocare la dichiarazione di sua contumacia, adottatata nelle udienze precedenti. Ad attendere il premier davanti al Tribunale di Milano, per la quarta volta in poche settimane, sostenitori e contestatori di Berlusconi.L'udienza coincide con la giornata della memoria dedicata ai magistrati uccisi per aver difeso la legalità, che viene celebrata oggi al Quirinale. Sulla facciata principale del tribunale, in corso di Porta Vittoria, il presidente Livia Pomodoro ha fatto appendere tre gigantografie dell'avvocato Giorgio Ambrosoli, del pm Emilio Alessandrini e del giudice istruttore Guido Galli, vittime della criminalità e del terrorismo.Sul marciapiede davanti all'ingresso principale manifestano invece una decina di giovani con alcuni manifesti a sfondo rosso che imitano, ma con contenuto opposto, quelli anti pm del candidato del Pdl alle elezioni comunali di Milano, Roberto Lassini. "Grazie ai magistrati e alla polizia giudiziaria - si legge nei manifesti - che ci hanno protetto dalle Br e da tanti altri pericoli anche al prezzo della vita". Di fronte alla porta carraia di via Freguglia una decina di sostenitori del premier mostrano invece striscioni con la scritta "Silvio siamo con te".

© RIPRODUZIONE RISERVATA