Martedì 10 Maggio 2011

Libia/ Onu: Fuggite quasi 750.000 persone da inizio conflitto

New York, 10 mag. (TMNews) - Sono quasi 750.000 le persone fuggite dalla Libia dall'inizio dell'offensiva delle forze di Muammar Gheddafi contro l'opposizione. Lo ha precisato il responsabile delle operazioni umanitarie Onu Valerie Amos che, riferendo davanti al Consiglio di sicurezza, ha sottolineato come "il conflitto, il crollo delle infrastrutture del paese e la mancanza di denaro e di benzina stanno causando gravi problemi alla popolazione libica". Amos non ha fornito un bilancio delle vittime del conflitto ma, secondo le sue stime, sono 746.000 le persone scappate dal Paese e 5.000 quelle bloccate alle frontiere con Egitto, Tunisia e Niger. Altre 58.000 persone sono sfollate in "centri spontanei" sorti nelle zone orientali del Paese. " Nella città di Misurata, sotto assedio da oltre due mesi, "alcuni non hanno più cibo, acqua e altri prodotti di prima necessità. Le strutture mediche hanno bisogno di essere rifornite e di personale qualificato". Secondo Amos, oltre 13.000 persone hanno lasciato la città, su una popolazione complessiva di 300.000. (fonte Afp)

Sim

© riproduzione riservata