Ue/ Danimarca controlla frontiere, oggi i 27 discutono Schengen

Ue/ Danimarca controlla frontiere, oggi i 27 discutono Schengen A Bruxelles riunione ministri Interni su proposta italo-francese

Ue/ Danimarca controlla frontiere, oggi i 27 discutono Schengen
Copenaghen, 12 mag. (TMNews) - La reintroduzione temporanea dei controlli nella zona di Schengen: è questa la proposta presentata dalla Commissione europea e sostenuta da Francia e Italia sulla quale oggi si discuterà alla riunione dei ministri dell'Interno dell'Ue a Bruxelles.Il tema, già delicato, ha guadagnato ieri ulteriore attenzione con l'annuncio da parte del ministro delle Finanze danese, Claus Hjort Frederiksen, di un accordo fra il governo di Copenaghen e i partiti di estrema destra che prevede una stretta alle frontiere con Germania e Svezia: "Siamo arrivati a un accordo per reintrodurre controlli doganali alle frontiere della Danimarca, il più rapidamente possibile", ha detto Frederiksen, sottolineando che tutto verrà fatto "nel pieno rispetto di Schengen".Il provvedimento, sul quale la Commissione europea ha chiesto chiarimenti a Copenaghen, dovrebbe entrare in vigore entro tre settimane e riguarderà essenzialmente i controlli alla frontiera con la Germania e sul ponte sull'Oeresund che collega la Danimarca alla Svezia. "Dobbiamo evitare che vengano adottate decisioni unilaterali che abbiano conseguenze dirette su altri paesi Ue", ha spiegato il portavoce di Cecilia Malmstrom, commissaria incaricata delle questioni su sicurezza e immigrazione.L'ipotesi di una rafforzamento dei controlli era stata avanzata dal Partito popolare danese, formazione xenofoba di estrema destra che offre al governo conservatore al potere dal 2001 un appoggio esterno. Il costo totale della misura, annunciata prima delle elezioni legislative, in programma al più tardi a novembre, si aggira su 150 milioni di corone, circa 20,1 milioni di euro, e circa 120 milioni di corone di spese di funzionamento all'anno, oltre 16 milioni di euro.(Fonte Afp)

© RIPRODUZIONE RISERVATA