Sabato 14 Maggio 2011

Battisti/ Caso a giudice Barbosa, Italia: serve udienza plenaria

Roma, 14 mag. (TMNews) - La richiesta di scarcerazione dell'ex terrorista pluriomicida Cesare Battisti, presentata dalla difesa alla Corte Suprema, è stata ridistribuita dal giudice Marco Aurelio Mello al collega Joaquim Barbosa, in modo da rimediare a quello che è stato definito "un errore di attribuzione del Supremo Tribunale Federale". E' quanto ha spiegato nella notte la stessa Corte, secondo quanto si legga sull'Agencia Brasil. Nel comunicato che spiega la decisione, si ricorda che il relatore del caso Battisti si trova in missione all'estero, assieme al presidente del Supremo Tribunale Federale, Cezar Peluso. E secondo la normativa in vigore, si aggiunge, quando il relatore di un processo è assente, le richieste urgenti sono attribuite al giudice immediatamente più giovane. Il dossier sarebbe dovuto passare in mano al giudice Ayres Britto, che però è stato già chiamato in sostituzione di Peluso. Il caso è stato attribuito dunque, per errore, al giudice Mello e da lui redistribuito a Barbosa, si legge sull'Agencia Brasil. Intanto, l'avvocato dell'Italia Nabor Bulhoes, ha dichiarato all'Agencia Brasil che la richiesta di scarcerazione di Battisti è di "un opportunismo latente": la difesa dell'ex esponente dei Proletari armati per il comunismo, secondo quanto riporta l'agenzia sul suo sito internet, ha contato sul fatto che il relatore del processo Mendes si trova all'estero per presentare improvvisamente un'istanza urgente di scarcerazione. Il caso Battisti, secondo il legale che rappresenta l'Italia, dovrebbe essere affrontato dal Supremo Tribunale Federale "in occasione dell'udienza plenaria".

Coa/

© riproduzione riservata