Sabato 14 Maggio 2011

Libia/ Nato:Raid su Brega era contro un bunker,non contro civili

Roma, 14 mag. (TMNews) - Il raid aereo di ieri della Nato sulla località libica di Brega era volto a colpire un bunker militare del regime, e l'Alleanza atlantica non è in grado di verificare le notizie messe in circolazione dal governo di Muammar Gheddafi secondo cui almeno 16 civili sarebbero stati uccisi nell'attacco. Lo ha indicato oggi la Nato in un comunicato diffuso stamattina. "E' stato colpito un bunker di comando e controllo perché la struttura era usata dal regime di Gheddafi per coordinare attacchi aerei contro la popolazione civile libica", recita il comunicato, "siamo coscienti delle affermazioni di perdite civili in relazione a questo attacco, e nonostante non possiamo confermare in modo indipendente la validità dell'affermazione, ci rammarichiamo per tutte le perdite di vite di civili innocenti quando avvengono". "L'obiettivo della Nato e dei suoi partner - conclude il comunicato - è di ridurre l'abilità del regime di Gheddafi di attaccare i civili indebolendo la sua struttura di comando e controllo. L'edificio in questione era stato identificato con chiarezza come un centro di comando e controllo".

Ape

© riproduzione riservata