Milan Campione: Boateng balla Moonwalk, Berlusconi low profile

Milan Campione: Boateng balla Moonwalk, Berlusconi low profile Dal Premier elogio per 'assoluta lealtà verso avversari' sportivi

Milan Campione: Boateng balla Moonwalk, Berlusconi low profile
Milano, 15 mag. (TMNews) - E' 'un one man show' del giocatore ghanese Kevin Prince Boateng, che si è esibito, come promesso ai tifosi, nei celebri passi del 'moonwalk' di Michael Jackson accompagnato dalle note di Billie Jean, la chiusura intorno alla mezzanotte a San Siro i festeggiamenti per il 18esimo scudetto del Milan.Una festa iniziata nel pomeriggio intorno alle 17, con i rosso-neri in passarella a bordo di un pullman dalla sede di Via Turati fino a San Siro passando per il Duomo, e completata con la vittoria sul Cagliari per 4 a 1, in una partita divertente che ha regalato molte emozioni ai circa 80 mila tifosi presenti. Incluso il tifoso numero uno, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, che ha assistito alla partita in compagnia della figlia Barbara e dell'Ad, Adriano Galliani. Il premier è arrivato allo stadio intorno alle 20.30 ed è poi andato via poco dopo le 00.30, senza rilasciare alcuna dichiarazione. "Oggi non dico niente", ha sottolineato Berlusconi prima di incontrare nella sala Executive del Meazza alcuni tifosi che lo hanno accolto intonando in coro 'c'è solo un presidente. Il premier entusiasta ha ricambiato con strette di mano, battute e foto ricordo prima di dirigersi verso l'auto.Ma questo è stato l'unico momento di contatto fra il pubblico e il premier che nel complesso ha tenuto un profilo basso, probabilmente dettato anche dal silenzio stampa imposto in vista delle amministrative. Un atteggiamento inusuale per Berlusconi che, contrariamente a quanto si aspettavano in molti, non è neppure sceso in campo con la squadra per ricevere la coppa dello scudetto, che il Milan non vinceva da 7 anni. Ma una piccola gratificazione per il popolo rosso-nero comunque c'è stata. Dopo il cerimoniale di consegna della coppa, su un maxi schermo è stato proiettato il video-messaggio realizzato lo scorso 13 marzo per celebrare i 25 anni della presidenza Berlusconi. Un video in cui il premier riassume la filosofia del Milan: una squadra che punta sempre "a vincere, praticando un gioco spettacolare con assoluta lealtà verso gli avversari. Principi semplici e sacrosanti. Sarebbe bello se fossero applicati ad altri campi, non solo quelli di calcio."...

© RIPRODUZIONE RISERVATA