Strauss-Kahn/ Fmi decapitato in fase cruciale per Grecia ed euro

Strauss-Kahn/ Fmi decapitato in fase cruciale per Grecia ed euro E il suo vice Lipsky aveva già annunciato che lascerà ad agosto

Strauss-Kahn/ Fmi decapitato in fase cruciale per Grecia ed euro
Roma, 15 mag. (TMNews) - Il Fondo Monetario Internazionale è stato praticamente decapitato dopo l'arresto a New York per violenza sessuale del suo direttore generale Dominique Strauss-Kahn, che lascia praticamente senza vertici l'istituzione-chiave nella risoluzione delle crisi finanziarie mondiali. Pochi giorni fa, infatti, il numero due dell'Fmi John Lipsky aveva annunciato di voler lasciare il suo incarico alla scadenza del suo mandato a fine agosto.Oggi Strauss-Kahn avrebbe dovuto incontrare il cancelliere tedesco Angela Merkel a Berlino per poi riunirsi lunedì e martedì con i ministri finanziari europei. Incontri cruciali per la salute dell'euro perchè mirati ad apporre i dettagli finali al pacchetto di aiuti da 78 miliardi di euro per il Portogallo e, soprattutto, a cercare di risolvere il peggioramento della crisi debitoria della Grecia.Non c'è dubbio che l'incidente di sabato getterà pesanti incognite sul ruolo del Fondo Monetario nell'affrontare tali salvataggi dopo che Strauss-Kahn si è guadagnato sul campo una reputazione di decisionista nell'affrontare la crisi del debito di alcuni paesi periferici della zona euro. E non sono previste decisioni rilevanti alla riunione d'emergenza che il board dell'istituzione di Washington tiene nella notte tra domenica e lunedì per valutare i passi da intraprendere, anche se è inmprobabile che Strauss Kahn possa rappresentare l'istituzione nei prossimi giorni mentre è in stato di arresto o alle prese con problemi legali con le autorità statunitensi.Negli ultimi mesi il direttore generale del Fondo Monetario aveva fortemente sostenuto il salvataggio della Grecia, anche di fronte alle crescenti perplessità sulla capacità di Atene di rispettare le severissime condizioni legate al pacchetto di aiuti finanziari. E con il suo viaggio in Europa bloccato dal suo arresto si accingeva a esaminare la possibilità di rivedere i termini dei finanziamenti a favore della Grecia allo scopo di evitare al Paese, e al resto dell'eurozona, un peggioramento della crisi.In particolare il ministro delle finanza tedesco ha dichiarato che il governo di Berlino sta attendendo la pubblicazione del processo di revisione del pacchetto di aiuti alla Grecia da parte della troika composta da Ue, Banca Centrale europea e Fmi prima di emanare a sua volta le sue conclusioni. E proprio in questi giorni, peraltro, una missione Fmi si trova in Grecia per esaminare i conti pubblici del Paese allo scopo di determinare se il suo consiglio d'amministrazione può sbloccare un'altra tranche del pacchetto di aiuti di emergenza da 110 miliardi di euro approvato insieme all'Unione Europea.E a questo punto sorgono pesanti dubbi sulla possibilità di Strauss Kahn di restare al vertice dell'istituzioone dal momento che dopo il precedente scandalo sessuale che l'aveva coinvolto nel 2008 alcuni consiglieri d'amministrazione avevano chiarito che altri passi falosi non sarebbero stati tollerati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA