Mercoledì 01 Giugno 2011

Immigrati/ Sicilia, fermati 9 scafisti per maxi-sbarco di ieri

Roma, 1 giu. (TMNews) - Arrestati i nove scafisti ritenuti responsabili del maxi sbarco di 932 immigrati avvenuto ieri a Pozzallo. Gli agenti della squadra mobile di Ragusa, insieme alla Guardia di finanza sezione operativa navale di Pozzallo e ai carabinieri della compagnia di Modica, al termine di un'indagine coordinata dalla procura della Repubblica di Modica ha sottoposto in stato di fermo di indiziato di delitto: quattro egiziani, di 43, 34, 37 e 26 anni, tre algerini, di 31, 30, 29 anni, un 30enne marocchino e un 25enne tunisino, con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Intorno alle 17 di ieri, alle fiamme gialle di Pozzallo è arrivata dalla sala operativa di Palermo la segnalazione della presenza a circa 22 miglia da Capo Passero, di un barcone carico di immigrati in avvicinamento verso le coste iblee. Dopo circa un'ora le unità navali hanno individuato l'imbarcazione segnalata, di presunta nazionalità araba, che non rispondeva all'invito a fermarsi. Così i finanziari hanno abbordato la nave, e a bordo hanno trovato stipati 932 immigrati, di varie etnie. L'imbarcazione è stata poi trainata a Pozzallo e gli immigrati sono stati sistemati nel Cpa allestito nell'aria doganale e nella palestra del campo sportivo. Gli immigrati sono stati identificati e fotosegnalati. Tra loro, in base a "gravi e concordanti indizi di responsabilità raccolti", i nove che sono stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria e portati nel carcere di Ragusa e in quello di Modica a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Gtu

© riproduzione riservata