Mercoledì 08 Giugno 2011

E' idillio tra Obama e Merkel. Presidente Usa: "Mi fido di lei"

New York, 8 giu. (TMNews) - Era il decimo incontro tra Barack Obama e Angela Merkel, ed è cominciato nel modo migliore. Il presidente degli Stati Uniti ha ricevuto "la mia buona amica e partner" alla Casa Bianca per una visita di stato, culminata in serata con la cena di gala e la cerimonia nella quale Obama a messo al collo del cancelliere tedesco la Medaglia presidenziale della libertà, la massima onorificenza civile americana. Merkel è stata accolta a Washington con gli onori riservati di solito a un capo di stato. E con una rara manifestazione di grande calore da parte del riservato Obama, che ha aperto la conferenza stampa congiunta dopo il primo incontro bilaterale per dire: "Mi fido di lei". L'incontro ha quasi i connotati di un vertice bilaterale, con la delegazione tedesca che comprende cinque ministri e quella americana che vede anche la presenza del vicepresidente Joe Biden e del segretario di Stato Hillary Clinton. Il motivo è semplice: prima di tutto "centinaia di migliaia di posti di lavoro americani sono sostenuti dall'export in Germania", e poi c'è la politica estera, con la Germania che rimane per Obama "uno dei nostri alleati più forti". Sulla mancata partecipazione tedesca all'intervento Nato in Libia, Washington minimizza: la Germania contribuisce ampiamente in Afghanistan, e Obama ha osservato che così "ha consentito agli altri partner della coalizione di inviare più risorse in Libia". Dove comunque Berlino manderà, ha rivelato Merkel, consiglieri ad addestrare le forze ribelli. Sull'economia invece il cancelliere si è vista trattare come il leader de facto dell'Unione Europea, in particolare sulla spinosa questione del debito greco e del rischio di default in Europa che Obama ha definito "disastroso per gli Stati Uniti" se dovesse trasformarsi in vere e proprie insolvenze. La Germania "vuole essere leader" nel processo di assistenza ai paesi più indebitati dell'eurozona, ha riconosciuto Obama, e anche se competerà a tutti i membri della moneta unica di fornire garanzie alla Grecia, la leadership di Merkel "sarà critica sulle questioni economiche".

A24-Riv

© riproduzione riservata