Mercoledì 08 Giugno 2011

Giustizia/ Oggi il Csm su riforma, nessun accordo in commissione

Roma, 8 giu. (TMNews) - Si parlerà di riforma costituzionale della giustizia oggi al plenum del Consiglio superiore della magistratura. Lunedì prossimo, 13 giugno, il vicepresidente Michele Vietti verrà sentito in audizione alla Camera sul tema, e lui stesso aveva preannunciato, in una lettera inviata due settimane fa al presidente della commissione Affari Costituzionali della Camera, Donato Bruno, di volersi esprimere di fronte ai parlamentari in rappresentanza dell'organismo "collegiale" facendosi "tramite della riflessione" dell'intero Consiglio. Nella sesta commissione del Csm, che ha fra i suoi compiti istituzionali appunto le "proposte di riforma organica dell'ordinamento giudiziario", non è stato possibile trovare l'unanimità sul contenuto della riforma: in particolare per i 'laici' del centrodestra, rappresentati in sesta commissione dal giurista Nicolò Zanon, non è possibile formulare un documento che, seguendo l'orientamento prevalente fra i consiglieri 'togati', sarebbe contrario alla separazione delle carriere e alla distinzione che il ddl Alfano introduce fra 'l'ordine' dei giudici e 'l'ufficio' del pubblico ministero. Oggi quindi dovrebbe prendere la parola in plenum Vietti, che aprirà il dibattito su una sua valutazione da sottoporre lunedì prossimo alla Camera, valutazione sulla quale i consiglieri di palazzo dei Marescialli probabilmente saranno anche chiamato a votare nel pomeriggio.

Bar

© riproduzione riservata