Mercoledì 08 Giugno 2011

Le donne magre guadagnano di più, sostiene nuova ricerca Usa

Roma, 8 giu. (TMNews) - Attenzione: la seguente notizia potrebbe aumentare la depressione di chi già soffre per i chili di troppo alla prova bikini. Secondo una ricerca del prestigioso 'Journal of Applied Psychology', rilanciata in queste ore da Forbes, le donne "molto magre" guadagnano circa 22mila dollari (ossia 15mila euro) in più delle loro "colleghe normopeso". La ricerca è stata portata avanti da due studiosi, Timothy A. Judge della 'University of Florida' e Daniel M. Cable della 'London Business School' che hanno deciso di mettere in relazione il reddito al peso corporeo, sia per gli uomini che per le donne. Ne è emerso che non solo le donne guadagnano meno se hanno un peso standard, ma sono addirittura punite se sono sovrappeso. Forbes scrive che donne "pesanti" e "molto pesanti" perdono - rispettivamente - più di 9mila dollari (6mila euro) e quasi 19mila dollari (circa 13mila euro) ogni anno se paragonate alle loro controparti di "peso medio". Quello che è triste, anche se non sorprende, è che l'aumento di peso influirebbe molto di più sul reddito femminile che su quello maschile. Lo studio infatti dimostra che se gli uomini aumentano di peso, la loro busta paga non ne subisce danni quanto quella delle colleghe donne. Sull'edizione online di Time magazine si osserva che al tradizionale "gender wage gap", il differenziale salariale fra maschi e femmine, ormai si è aggiunto anche il "gender and weight wage gap" su cui gravano non solo le differenze di genere, ma anche quelle di peso...

Spr

© riproduzione riservata