Mercoledì 08 Giugno 2011

Ddl anticorruzione/ Governo 2 volte sotto in Senato, stop seduta

Roma, 8 giu. (TMNews) - Governo e maggioranza battuti al Senato per due volte sul ddl anticorruzione su cui erano appena iniziate le votazioni, conclusa con la replica del Sottosegretario Augello la discussione generale. L'aula, a sorpresa, ha respinto con 133 voti contrari, 129 a favore e 5 astensioni l'emendamento presentato dal relatore di maggioranza Lucio Malan (Pdl), interamente sostitutivo del primo articolo della nuova legge. La seduta a palazzo Madama è stata immediatamente sospesa, dopo l'inattesa debacle del centrodestra nel ramo del Parlamento in cui è più forte, per decidere come proseguire i lavori sul provvedimento. Riaperta la seduta, sono riprese le votazioni e di nuovo il centrodestra è stato battuto sull'approvazione dell'intero articolo uno. Gli emendamenti depositati per l'aula sul ddl anticorruzione, un articolato composto in tutto da 13 articoli, sono stati oltre duecento. Ragione per la quale si era concordato di avviarne questa settimana l'esame per giungere la prossima al voto finale. L'emendamento di maggioranza respinto prevedeva la istituzione di un comitato coordinamento sulle iniziative contro la corruzione presieduto dal presidente del Consiglio.

Tor

© riproduzione riservata