Giovedì 09 Giugno 2011

Battisti/ Esce dal carcere, Corte dice no a estradizione Italia

Roma, 9 giu. (TMNews) - Cesare Battisti è uscito da uomo libero dal carcere di Brasilia. Al termine di una sessione fiume, la Corte Suprema brasiliana ha deciso di scarcerare l'ex terrorista dei Proletari armati per il comunismo (Pac) e di negare l'estradizione verso l'Italia. Con indosso un abito chiaro, Battisti, 56 anni, ha varcato la soglia del carcere poco dopo la mezzanotte (le cinque di stamane in Italia) in compagnia dei suoi avvocati. Apparentemente sereno, l'ex terrorista ha fatto un cenno di saluto con la mano ma non ha rilasciato dichiarazioni ai giornalisti presenti. "Battisti vive un momento difficile, adesso deve ricostruirsi una vita. E' sereno e provato. Non è una celebrità diretta al Festival di Cannes. E' un uomo che esce dalla prigione", ha detto il legale, Luiz Eduardo Greenhalg, citato dal quotidiano brasiliano O Globo, aggiungendo che Battisti "resterà in Brasile dove ha molti amici". La Corte Suprema brasiliana si è pronunciata nella notte italiana sull'estradizione dell'ex terrorista dei Pac, condannato all'ergastolo in contumacia dalla giustizia italiana per quattro omicidi commessi fra il 1977 e il 1979. Nel 2010 la Corte Suprema autorizzò l'estradizione di Battisti lasciando però la decisione ultima nelle mani dell'allora presidente Ignacio Lula da Silva che, nell'ultimo giorno del suo mandato e dopo aver ricevuto il parere dell'Avvocatura dello Stato decise per il 'no' all'estradizione

Fcs

© riproduzione riservata