Giovedì 09 Giugno 2011

Battisti/ Napolitano: Decisione lede ragioni lotta a terrorismo

Roma, 9 giu. (TMNews) - Giorgio Napolitano protesta con fermezza contro il no all'estradizione dell'ex terrorista rosso Cesare Battisti, condannato in via definitiva per quattro omicidi: a giudizio del presidente della Repubblica "la pronuncia con cui il Tribunale Supremo del Brasile ha confermato la precedente decisione del Presidente Luiz Inàcio Lula da Silva di negare l'estradizione di Cesare Battisti, assume un significato gravemente lesivo del rispetto dovuto sia agli accordi sottoscritti in materia tra l'Italia e il Brasile sia alle ragioni della lotta contro il terrorismo condotta in Italia - in difesa delle libertà e istituzioni democratiche - nella rigorosa osservanza delle regole dello Stato di diritto". Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, si legge ancora nella nota del Quirinale, "deplora la decisione, che contrasta con gli storici rapporti di consanguineità e amicizia tra i due paesi, e rinnova l'espressione della sua vicinanza e solidarietà ai famigliari delle vittime degli orrendi delitti commessi da Cesare Battisti. Egli appoggia pienamente ogni passo che l'Italia vorrà compiere avvalendosi di tutte le istanze giurisdizionali cui compete assicurare il pieno rispetto delle convenzioni internazionali".

Red/Bar

© riproduzione riservata