Giovedì 09 Giugno 2011

Crisi/ Marcegaglia: Pil 1% è troppo basso, crescere a livelli Ue

Roma, 9 giu. (TMNews) - Una crescita dell'1% per il 2011 è "troppo bassa", e bisogna crescere almeno ai livelli europei. Ecco perchè "i temi della crescita e delle grandi riforme sono i temi su cui lavorare seriamente" e per questo "bisogna avere il coraggio di fare scelte anche impopolari". A chiederlo è il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, intervenendo al convegno del Csc. "Rimaniamo intorno ad una stima dell'1% che però è troppo bassa, dobbiamo crescere almeno ai livelli dell'Unione Europea", ha detto la Marcegaglia. Dunque "il Paese deve fare la sua parte, le istituzioni devono fare la loro parte, bisogna fare una serie di riforme per aumentare la crescita", ha aggiunto spiegando che se non si torna a soddisfacenti livelli di crescita "non riusciremo a recuperare occupazione, a creare occupazione per giovani e donne". Tornando al rapporto del Csc, la Marcegaglia ha sottolineato che "i dati evidenziano che noi stiamo uscendo dalla crisi meno bene degli altri paesi, noi siamo ancora a livelli di produzione industriale a -17% dai picchi del 2008, mentre la Germania è a -4%. Bisogna avere una grande attenzione al sistema manifatturiero in Italia. Oggi il sistema industriale italiano produce il 30% circa della ricchezza del Paese, dà lavoro al 30% dell'occupazione generale e fa il 78% dell'export".

Mlp

© riproduzione riservata