Martedì 14 Giugno 2011

Usa/ Weinergate, Obama: "Al suo posto mi sarei dimesso"

Washington, 14 giu. (TMNews) - "Posso solo dirvi che se fossi stato al suo posto mi sarei dimesso". Poche parole, pronunciate da Barack Obama, che pesano come macigni sulle aspirazioni politiche di Anthony Weiner, il deputato democratico newyorchese al centro di uno scandalo per aver postato su Twitter sue foto pornografiche. Obama, che poco prima aveva già fatto sapere la sua opinione per bocca di un portavoce, si è pronunciato di persona nel corso di un'intervista alla Nbc. Così, dopo il capogruppo dei democratici alla Camera, Nancy Pelosi, e il ministro della Giustizia, Eric Holder, anche il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha voltato le spalle a quello che era considerato da più parti l'astro nascente del partito.

Fcs

© riproduzione riservata