Martedì 14 Giugno 2011

Ruby/ Pm: procedura regolare non violati diritti difesa premier

Milano, 14 giu. (TMNews) - "Indagini regolari, non c'è stata nessuna violazione dei diritti della difesa di Silvio Berlusconi che è stato messo nelle condizioni di difendersi con tutte le carte a disposizione, più di quanto succede normalmente alle persone sottoposte a indagine". Lo ha detto il pm Ilda Boccassini in aula al processo Ruby replicando alle eccezioni formulate dagli avvocati del premier nelle scorse udienze. Il pm ha spiegato che i legali di Berlusconi fecero indagini difensive già prima che il loro assistito ricevesse il 14 gennaio l'invito a comparire. "I risultati di queste indagini sono stati depositati in procura il 21 gennaio" ha aggiunto la rappresentante dell'accusa. "Berlusconi ricevette un invito a comparire di 389 pagine dove c'erano tutti gli elementi raccolti dall'accusa", ha ricordato il pm per poi concludere: "Il 14 marzo la difesa ha presentato richieste all'ufficio del pm in relazione ad atti coperti in parte da omissis". Secondo Ilda Boccassini "con il rito immediato non è stato compresso alcun diritto dell'indagato, la difesa non ha ragione di lamentarsi".

Frk

© riproduzione riservata