Giovedì 16 Giugno 2011

Calcio/ Scommesse, Platini: La salvezza sono i giocatori

Milano, 16 giu (TMNews) - Michel Platini, presidente dell'Uefa, lancia un appello ai calciatori per combattere la piaga delle scommesse. Secondo Platini, la parte pulita del calcio è il gioco e per questo "chi può salvarlo sono i calciatori", ha dichiarato a riguardo del recente scandalo che ha travolto l'Italia. "Nel calcio ci sono tante cose belle - ha detto il presidente dell'Uefa in un'intervista a Raisport - e ci sono anche dei problemi: se ci sono colpe dei giocatori vanno punite. Ma qui il problema non è la violenza, o gli hooligans, c'è di mezzo la delinquenza e anche il riciclaggio. Ho chiesto già da tempo che la polizia vigili su questo mondo del calcio". Da anni ormai Platini porta avanti questa battaglia contro il calcioscommesse, che va a rovinare lo sport più popolare del mondo. "Sono anni che mi batto in prima persona. Servono controlli e pulizia. Ma dobbiamo difendere il gioco del calcio. In Francia hanno fatto delle leggi specifiche sulle scommesse", ha aggiunto il numero uno dell'Uefa che poi, a proposito delle iniziative congiunte di Governo e Federazioni in Italia, ha punzecchiato con un ironico "meglio tardi che mai".

Dsp/Sar

© riproduzione riservata