Lunedì 20 Giugno 2011

Calcio/ Scandalo scommesse,Signori: Non porto via soldi a nessuno

Bologna, 20 giu. (TMNews) - Se "scommetto in modo legale 100, 200 o 500 euro non porto via soli a nessuno". Ne è convinto Beppe Signori che, nel corso di una conferenza stampa convocata assieme ai suoi legali a Bologna, ha riferito di voler "allontanarsi un po' dal mondo del calcio" dopo la bufera delle scommesse truccate che lo ha coinvolto nelle indagini. "Non sono l'unico a scommettere - ha detto Signori -. Il fatto di scommettere 100, 200 o 500 euro... penso lo facciano in tante persone". "Credo - ha aggiunto - che sia uno degli introiti maggiori che ha lo Stato. Non sono l'unico. Basta che si faccia in modo legale". Scommettendo, secondo l'ex attaccante "non porto via soldi a nessuno: sono io lo stupido che" eventualmente "perde". Si tratta di "soldi che ho guadagnato con la mia fatica" e "sta poi a me gestirli più o meno bene". In ogni caso "in questo momento ho altri pensieri e interessi; mi voglio un po' allontanare da questo mondo del calcio".

Pat

© riproduzione riservata