Lunedì 20 Giugno 2011

Libia/ Congresso Usa potrebbe tagliare fondi per l'intervento

New York, 20 giu. (TMNews) - La partecipazione americana all'intervento Nato in Libia continua a rischiare al Congresso, dove è sotto attacco sia da parte dei repubblicani che dei democratici. Questa settimana si potrebbe arrivare a un voto alla Camera per tagliare i fondi alla missione, nel quadro della legge di spesa del Pentagono per l'anno fiscale 2012. Non ha convinto molti parlamentari, infatti, il rapporto presentato dalla Casa Bianca la settimana scorsa secondo il quale a Barack Obama non serve un voto del Congresso a favore dell'intervento, perché le operazioni in Libia non sarebbero una vera e propria guerra. E così a breve potrebbe andare al voto un emendamento del deputato repubblicano Joe Heck, che taglia i fondi alla missione libica a meno che non siano usati per riportare a casa aerei e truppe. Più radicale l'emendamento cui pensa il democratico Dennis Kucinich, storico capofila dei pacifisti al Congresso, che sarebbe un taglio secco di tutti i fondi per la Libia. Kucinich è uno dei dieci deputati di entrambi i partiti che hanno depositato in un tribunale federale una causa per fermare l'intervento, definito illegale perché non autorizzato dal parlamento. (segue)

A24-Riv

© riproduzione riservata