Giovedì 23 Giugno 2011

Privacy/Fini:Serve legge,equilibrare informazione e riservatezza

Roma, 23 giu. (TMNews) - Il presidente della camera Gianfranco Fini ha lanciato un monito sulla necessità di adeguare le norme sulla privacy per riequilibrare, nell'era di Internet, la libertà di informazione con il diritto alla riservatezza. Parlando a Montecitorio in occasione della presentazione del rapporto annuale al Parlamento dell'Autorità garante della privacy, Fini ha osservato che "la vera questione, come da tempo, in Italia, l'Autorità garante per la protezione dei dati personali ha segnalato nelle sedi competenti, è quella che attiene all'esigenza di 'ricalibrare' (normativamente parlando) l'intera materia per far convivere la libertà a informare e ad essere informati con il diritto alla tutela della riservatezza". "Sotto questo profilo - ha proseguito Fini - l'esercizio dei poteri sanzionatori, inibitori ed autorizzatori, secondo le singole fattispecie di volta in volta all'esame del Garante, continua a costituire la premessa indispensabile per realizzare la scelta ponderata tra due o più interessi contrapposti, alla luce di quella discrezionalità regolatoria dell'Autorità in mancanza della quale ogni isolata pronuncia (ad esempio, dell'Autorità giudiziaria) sopraggiungerebbe senza la previa adozione di validi criteri uniformi per casi identici o semplicemente analoghi, insuscettibili come tali di essere regolati per legge". (segue)

Bar

© riproduzione riservata