Sabato 25 Giugno 2011

P4/ Anm: Basta strumentalizzare, intercettazioni non priorità

Roma, 25 giu. (TMNews) - Basta con le strumentalizzazioni che si stanno facendo sull'inchiesta P4, è "inaccettabile" sostenere che un intervento sulla disciplina delle intercettazioni sia "la priorità". E' "singolare" che di quanto sta emergendo dell'inchiesta dei pm napoletani "ci si preoccupi della pagliuzza anziché guardare la trave", perché "i fatti che stanno emergendo sono gravi". Il leader dell'Anm, Luca Palamara, ha aperto così i lavori del 'parlamentino' del sindacato delle toghe, convocato oggi per decidere che sia il collegio dei probiviri a valutare se uno degli indagati dell'inchiesta, il magistrato in aspettativa Alfonso Papa, sia ancora compatibile con l'appartenenza all'associazione. Quelli che stanno emergendo dall'inchiesta sulla cosiddetta P4, ha ammesso Palamara, sono "fatti che ci riguardano da vicino che ci troviamo costretti ad affrontare ancora una volta, a distanza di un anno", ha detto riferendosi all'inchiesta sulla presunta P3. Ma la linea dell'Anm resta sempre quella della fermezza: "Ci sono fatti e comportamenti di fronte ai quali non si possono mostrare indugi e tentennamenti, vanno affrontati senza sé e senza ma. Occorre una posizione netta perché la credibilità della magistratura passa attraverso la credibilità dei comportamenti di tutti i magistrati". (Segue)

Arc/Ber

© riproduzione riservata