Mercoledì 29 Giugno 2011

Scienza/ Anche l'uomo risponde al magnetismo terrestre

Roma, 29 giu. (TMNews) - Anche l'uomo, come i volatili e alcuni animali marini, sembrerebbe percepire il campo magnetico terrestre. È quanto hanno scoperto i ricercatori dell'Università del Massachusetts Medical School (Usa) diretti da Steven Reppert. La ricerca, pubblicata su Nature Communications, è stata condotta su moscerini geneticamente modificati nei quali era stata impiantata la proteina cryptochrome 2 (hCRY2), presente nella retina umana, simile a quella presente negli animali migratori nei quali gioca un ruolo essenziale nella percezione del campo magnetico terrestre. Gli scienziati hanno rilevato che i moscerini, così modificati, hanno acquisito la capacità di rispondere a un campo magnetico generato da una bobina elettrica. La proteina hCRY2, dunque, sembrerebbe funzionare come una sorta di sensore magnetico dipendente dalle radiazioni luminose. Secondo Repper dopo questa scoperta sarà necessario condurre ulteriori ricerche sulla sensibilità magnetica umana, e in particolare sugli effetti che il campo magnetico ha sulla visione.

Noe

© riproduzione riservata