Giovedì 30 Giugno 2011

Grecia/ Vegas: Italia vulnerabile a rischio contagio

Roma, 30 giu. (TMNews) - La crisi greca espone l'Italia al rischio contagio per le basse prospettive di crescita della nostra economia e per la situazione delle finanze pubbliche. A sostenerlo è il presidente della Consob, Giuseppe Vegas, in occasione della chiusura dell'anno di studi della scuola di polizia tributaria della Guardia di finanza, sottolineando, tuttavia, che la manovra economica che il governo si appresta a varare "è studiata" anche per evitare tale contagio. Vegas ha ricordato che, a fine 2010, le banche italiane "mostravano un'esposizione verso la Grecia di appena 2 miliardi di dollari: il dato - ha detto - non desta preoccupazioni". Tuttavia, secondo il numero uno della Consob, "la situazione delle finanze pubbliche e le basse prospettive di crescita del nostro Paese rappresentano fattori di debolezza che, nonostante la solidità dei fondamentali del settore bancario, ci rendono vulnerabili al rischio di contagio della crisi greca". Infatti, "chi ha il debito complessivo più elevato, sia pubblico che privato, e la crescita economica più bassa, risulta più esposto di altri", ha concluso.

Mlp

© riproduzione riservata