Giovedì 30 Giugno 2011

Crisi/ Fiom: Azienda licenzia solo donne, possono stare a casa

Roma, 30 giu. (TMNews) - La Ma-Vib di Inzago, dove si producono motori elettrici per impianti di condizionamento, avrebbe mandato a casa le sue dipendenti donne, comunicando loro il licenziamento. È quanto riferisce la Fiom di Milano che spiega come la società abbia 30 dipendenti in maggioranza operai: gli uomini sono 12 uomini, 18 sono le donne. Secondo un comunicato della Fiom Milano "l'illuminato gruppo dirigente aziendale per fronteggiare un calo produttivo ha deciso prima di mettere in cassa integrazione per brevi periodi (senza accordo sindacale) le operaie (solo le donne)", e poi ieri, "di annunciare il licenziamento di 10-13 lavoratori scegliendoli rigorosamente di sesso femminile". "La motivazione della selezione, dichiarata in sede Api (al cospetto di una funzionaria dell'associazione datoriale) - riferisce la Fiom - è davvero brillante: 'licenziamo le donne così possono stare a casa curare i bambini e poi, comunque, quello che portano a casa è il secondo stipendio?'". "Fermo restando che lo stato di famiglia delle lavoratrici Ma-Vib è affare solo loro, al no ai licenziamenti comunque, si aggiunge l'indignazione per il becero, offensivo e discriminatorio atteggiamento dell' azienda".

Rbr

© riproduzione riservata