Venerdì 08 Luglio 2011

Manovra/ Cgil: Ondata di ingiustizia sociale sulle famiglie

Roma, 8 lug. (TMNews) - "Un'ondata di ingiustizia sociale sta per travolgere le persone, e le loro famiglie, con disabilità". E' la denuncia del responsabile dell'ufficio politiche per la disabilità della Cgil, Nina Daita, in merito alle misure previste dalla manovra economica e agli effetti della legge delega su fisco e assistenza. "Perché - osserva la dirigente sindacale - se con la manovra, e con i tagli previsti, si colpiscono ancora una volta pesantemente i diritti e i bisogni delle persone con disabilità, è assolutamente gravissimo che con la delega di riforma assistenziale si vogliano ottenere 17 miliardi di risparmi attraverso l'azzeramento di qualsiasi prestazione". I 17 miliardi di risparmi previsti nei prossimi tre anni, spiega Daita, "avranno effetti devastanti, prodotti dall'azzeramento di fatto di tutte le prestazioni assistenziali, provvidenze economiche, assegni di invalidità, che trasformeranno l'assistenza da forma di giustizia sociale in una sorta di assistenza compassionevole e caritatevole, delegando alla 'bontà dei privati' i bisogni dei cittadini più deboli. Tutto ciò è inaccettabile e con le associazioni di categoria - conclude - vedremo come reagire per fermare questa ondata di ingiustizia sociale che sta per travolgerci".

Red/Vis

© riproduzione riservata