Lunedì 11 Luglio 2011

Gb/Scandalo intercettazioni,Brooks presto interrogata da polizia

Roma, 11 lug. (TMNews) - Saranno ascoltati dalla polizia come testimoni i vertici della News Corporation, per fare chiarezza sullo scandalo intercettazioni che ha travolto il tabloid 'News of the World' e il gruppo mediatico di Rupert Murdoch. Lo riportano i quotidiani britannici 'The Guardian' e 'The Times'. Les Hinton, braccio destro del magnate australiano, e Rebekah Brooks, amministratore delegato di News International ed ex direttore del tabloid al centro dello scandalo, risponderanno alle domande sulla possibilità che le intercettazioni illegali fossero più diffuse di quanto l'azienda abbia ammesso finora. In particolare, l'inchiesta punta a una serie di e-mail del 2007 da cui emergerebbe come i vertici dell'azienda fossero al corrente di intercettazioni illegali e tangenti pagate alla polizia. Le prove degli abusi sarebbero arrivate alla polizia solo a giugno, ovvero quattro anni dopo. Secondo la Bbc, nelle e-mail emergerebbe che Andy Coulson, direttore del 'News of the World' dal 2003 al 2007 e in seguito portavoce del primo ministro britannico, David Cameron, autorizzò le tangenti alla polizia in cambio di informazioni. Secondo quanto riportato dal quotidiano 'The Telegraph', in quegli anni James Murdoch, figlio di Rupert e amministratore delegato di News International Europa e Asia, avrebbe personalmente autorizzato almeno un risarcimento a una vittima di intercettazioni illegali, in cambio del silenzio. Secondo fonti di Scotland Yard, almeno nove giornalisti e tre poliziotti rischiano le manette. Ieri, intanto, è uscito l'ultimo numero del famoso tabloid, titolato semplicemente 'Grazie e arrivederci'.

Pca

© riproduzione riservata