Lunedì 18 Luglio 2011

+Crisi/Sacconi: Vogliono commissariarci, non faremo fine Dc o Psi

Roma, 18 lug. (TMNews) - "Rispondo con un 'no' a qualsiasi ipotesi di governo tecnico. Andremo avanti fino alla scadenza della legislatura, potete starne certi". Lo afferma il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi in un'intervista alla Repubblica, nella replica alle dichiarazioni dell'economista, Nouriel Roubini, che aveva invocato, sempre dalle pagine del quotidiano romano, un governo tecnico capace di risanare l'Italia. "Mi sembrerebbe - aggiunge il ministro - un commissariamento dell'Italia. Già è accaduto nel '93 quando il Parlamento non volle ascoltare l'appello di Craxi a difesa del primato della politica. Con il senno di poi mi sento di dire che non fu un bene". Secondo Sacconi, "dare il governo in mano a un algido tecnocrate che non si è mai sporcato le mani nell'estenuante lavoro di conciliare le esigenze di cambiamento con quelle del consenso non garantisce per nulla i cambiamenti stessi". Quanto alla manovra, Sacconi, ribadisce che "non è vero che è composta di una tantum. Prosegue viceversa la regolazione strutturale di tutti e quattro i grandi rubinetti di spesa: previdenza, sanità, finanza locale e pubblico impiego".

Pie

© riproduzione riservata