Lunedì 18 Luglio 2011

Fiat/Camusso:Marchionne insopportabile,no minacce lasciare Italia

Roma, 18 lug. (TMNews) - "L'atteggiamento di Marchionne è insopportabile". In un'intervista alla Repubblica il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, torna a commentare la presa di posizione della Fiat dopo la sentenza del giudice del lavoro di Torino sul ricorso Fiom. "Io - afferma - continuo a pensare che in realtà il mitico piano Fabbrica Italia non sia niente più che un'affermazione. Ogni occasione è buona per Marchionne per ribadire che non è detto che rimanga in Italia. E' davvero un modo poco rispettoso di stare nel nostro Paese. Le regole vanno rispettate e Marchionne non lo fa. La sua è una rincorsa infinita - aggiunge - e vorrei che i miei colleghi di Cisl e Uil non continuassero a chiudere gli occhi". Secondo Camusso, "sbaglia Bonanni a cantare vittoria" perchè "c'è una smentita al loro contratto che prevedeva l'esclusione di una parte. Tanto è vero che abbiamo parlato di accordo 'ad excludendum'. Il giudice ha detto che non c'è un diritto ad escludere altri. Così viene meno gran parte dell'impalcatura ideologica di quell'intesa".

Pie

© riproduzione riservata