Sabato 23 Luglio 2011

Governo/ Cicchitto: patto alleanza con Lega ha avuto un vulnus

Roma, 23 lug. (TMNews) - "Certamente" con la Lega "si pone un problema di confronto politico più forte che in passato, il patto di alleanza ha avuto un vulnus. Ma io sono fra quelli che lavorano perche si ristabilisca un rapporto forte tra il Pdl e la Lega perchè non vedo alternative nè per noi nè per loro". A dirlo, in un intervista a 'Libero', è stato il capogruppo Pdl alla Camera, Fabrizio Cicchitto che, sulla questione, ha aggiunto: "La leadership di Bossi mi sembra rimanga fuori discussione, anche se c'è sotto di lui un'intensa dialettica interna". Per Cicchitto, il fautore di questa dialettica va cercato nel ministro Roberto Maroni che, per il capogruppo Pdl: "non mi sembra abbia alcuna intenzione di fare la costola della sinistra. Il rapporto fra Pdl e Lega è sicuramente difficile e complicato, ma non credo che il Carroccio riesca a realizzare un'intes apolitica seria con il Pd". Ad ogni modo: "Non mi sembra che la Lega abbia alcun interesse a far cadere il governo, si andrebbe solo verso il buio". Buio o fantapolitica, perchè è così che Cicchitto ha bollato la possibilità di una nuova maggioranza guidata da Maroni, Alfano e Casini. Cicchitto, nell'intervista al quotidiano, ha parlato anche del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. "Ci troviamo di fronte a un Capo dello Stato che esercita un livello assai elevato di interventismo. L'ispirazione dei suoi interventi è però diversa da quella di Scalfaro e Ciampi perchè essi, specie il primo, erano schierati a senso unico. Napolitano, quasi sempre, si colloca su una posizione autonoma rispetto agli opposti schieramenti" Sul caso Papa, per il capogruppo Pdl, "il gioco di molti era strumentale: la sinistra, l'Udc e parte della Lega erano convinti che alla fine Papa sarebbe stato salvato ed erano pronti a rovesciare contro il Pdl l'accusa di omertà della casta. Però, di fronte all'esito del voto, la perdità della libertà di un parlamentare ha creato uno shock da tutte le parti".

xrm

© riproduzione riservata