Venerdì 29 Luglio 2011

Libia/ Ucciso Younis,ex numero 2 del regime passato con insorti

Bengasi, 29 lug. (TMNews) - Il generale libico, Abdel Fatah Younis, ex funzionario del regime del colonnello Muammar Gheddafi passato con gli insorti, è sato ucciso ieri a Bengasi, nell'est della Libia, città roccaforte dei ribelli. Secondo Mustafa Abdeljalil, presidente del Consiglio nazionale di transizione (Cnt), Younis è stato ucciso da un gruppo di uomini armati, dopo essere stato convocato per un interrogatorio a Bengasi, precisando che due alti membri dell'esercito ribelle sono stati uccisi insieme a lui. "Con grande tristezza e dolore, annunciamo la morte del generale Abdel Fatah Younis, capo di Stato maggiore delle forze dell'esercito nazionale (della ribellione) e dei suoi compagni, il colonnello Mohamed Khamis e il comandante Nasser Madhour" ha dichiarato Abdeljalil durante una conferenza stampa a Bengasi. Abdeljalil ha aggiunto che il capo del gruppo che lo ha assassinato è stato arrestato e ha annunciato tre giorni di lutto, respingendo indirettamente l'ipotesi che la morte sia da attribuire alle forze fedeli a Muammar Gheddafi. Ha poi precisato che i corpi non sono stati ancora ritrovati, dopo essere stati presi dagli assassini. Younis era presentato, prima del suo passaggio agli insorti, come il numero due del regime del Colonnello: ministro dell'Interno, aveva partecipato al colpo di Stato che aveva portato Gheddafi al potere nel 1969. Con lo scoppio della rivolta, era passato ben presto con gli insorti. (con fonte Afp)

Pca

© riproduzione riservata