Domenica 07 Agosto 2011

Usa/ Geithner evita nuovo grattacapo a Obama: non se ne va

New York, 7 ago. (TMNews) - Il segretario al Tesoro americano Timothy Geithner non lascerà il proprio incarico. Lo ha detto lui stesso a Barack Obama, evitando in questo modo di fare cadere un'ulteriore tegola sulla testa del presidente americano, alle prese con uno dei momenti più difficili della sua presidenza. Geithner, per questioni di natura famigliare (suo figlio frequenterà l'ultimo anno di scuola superiore a New York), aveva preso in considerazione la possibilità di lasciare l'incarico dopo l'accordo sull'innalzamento del tetto del debito, ma ha ora deciso di restare, "alla luce dell'importante lavoro che resta ancora da fare per risolvere i problemi degli Stati Uniti", ha detto Jenni LaCompte, portavoce del segretario al Tesoro, in una nota. Non è chiaro fino a quando Geithner resterà al proprio posto, ma secondo indiscrezioni raccolte dall'agenzia di stampa Dow Jones dovrebbe rimanere almeno fino all'autunno 2012, ovvero fino a dopo le elezioni presidenziali del 2012. Due anni e mezzo dopo la crisi e la recessione che ha messo in ginocchio il Paese, con l'uscita di scena di Geithner non sarebbe restato nessuno della squadra economica originariamente scelta da Obama: il primo era stato il numero uno del Congressional Budget Office Peter Orszag, mentre di recente il consigliere economico Austan Goolsbee ha detto che tornerà a insegnare all'università di Chicago, mentre lo stesso avevano fatto il direttore del National Economic Council Lawrence Summers e il numero uno del Council of Economic Advisers Christina Romer.

Emc

© riproduzione riservata