Lunedì 08 Agosto 2011

Crisi/ Bindi: Governo vuole pareggio bilancio abbattendo welfare

Roma, 8 ago. (TMNews) - Rosy Bindi, presidente del Partito democratico, attacca il Governo per le scelte sulla crisi economica, "affida il risanamento - accusa in una intervista all'Unità - e addirittura la possibilità della ripresa della crescita, all'abbattimento del sistema del welfare intaccando pesantemente i diritti dei cittadini". L'esponente democratica contesta anche gli annunci governativi sull'introduzione del pareggio di bilancio in Costituzione e sulla modifica dell'articolo 41 della Carta, che dovrebbe fissare una sorta di 'libertà totale' per le imprese: "Non è modificando due articoli della Costituzione che si risponde alla drammaticità del momento". A giudizio di Bindi "introdurre l'obbligo del pareggio di bilanci in alcuni momenti storico-economici potrebbe essere controproducente" e inoltre "toccare, così come vogliono loro, l'articolo 41 rischia di essere una sorta di istigazione all'illegalità senza tradursi in una norma liberale".

Bar

© riproduzione riservata